• Paolo Gridelli di Roseto

    Dalla gavetta alla notorietà

    Da bambino è allievo del rinomatissimo cuoco "Giovanni" di Villa Santa Maria, famosa nel mondo come la città dei cuochi. Giovanotto fa esperienza in Germania nei migliori locali. E durante la permanenza a Francoforte incontra Antonio Scognamiglio personaggio-businessman napoletano, importatore in Germania dei migliori prodotti nostrani. Come persona di fiducia, Gridelli dirige due locali di Scognamiglio e mette a punto una tecnica di pizza surgelata: acqua Vittel e birra, segreti di una lievitazione magnifica. Il sistema sanitario tedesco "AOK" ne riconosce le qualità "una pizza dalle caratteristiche nutrizionali perfette".
    Gridelli decide così insieme a sua moglie di mettersi in proprio e per circa 10 anni gestisce la pizzeria Ciro di Francoforte, ottenendo successo ed il famoso riconoscimento "Die Goldene Pizza". 
    Nel 1990 torna in Italia rilevando La Rusticana che ormai da oltre vent'anni riconferma le sue abilità; oggi, insieme alla moglie Alba ed al figlio Ryan, la storia fatta di sacrifici, passione e successi continua e si riconferma. La Rusticana è inoltre diventata un punto di riferimento regionale per la Celiachia, dalla produzione all'insegnamento come istruttore riconosciuto AIC.
    Nel 2003 Gridelli ottiene il primo premio nel concorso internazionale "Pizza senza Glutine".
    Contemporaneamente con il suo successo e la sua passione trascina ben sette dei suoi fratelli nel campo dello gastronomia i quali aprono ben 4 locali a Monaco di Baviera.